Ultime notizie

Fanno di tutto per mettere in difficoltà i piccoli commercianti

Nei mesi scorsi si è acceso il dibattito intorno al nuovo centro commerciale “Flamingo” di via Matteotti, all’interno dell’ex mobilificio Molteni. I cittadini si sono divisi tra chi è favorevole all’apertura di una nuova attività commerciale e chi invece considera fuori luogo un punto vendita di queste dimensioni in un comune come Arcisate poichè mette a rischio la sopravvivenza dei piccoli negozi.

La Zanzara ha ricevuto molte sollecitazioni da parte dei commercianti di Arcisate, amareggiati dall’atteggiamento dell’amministrazione comunale e nel contempo preoccupati per la loro sorte.

Qualche commerciante, anche molto vicino a rappresentati alla maggioranza, ha deciso di muoversi in modo formale contro il Comune di Arcisate contestando alcuni aspetti formali che in altri casi avrebbero reso più complicata l’apertura di un centro commerciale di queste dimensioni.

Poi c’è chi ha già “abbassato le serrande” definitivamente o chi ancora resiste ma si sfoga: “E’ evidente a tutti di come il nuovo centro commerciale abbia messo in crisi tutte le attività commerciali nel raggio di 5 chilometri. Il mese di dicembre che in genere ci aiuta a compensare le minori entrate degli altri mesi dell’anno, è stato disastroso.” Aggiungono inoltre: “Non mettiamo in discussione che l’amministrazione potesse decidere in autonomia, ma avremmo preferito che prima di accogliere la richiesta di apertura per una struttura del genere, avesse convocato un incontro con tutti i commercianti di Arcisate per informarli e chiedere la loro opinione. Poi avrebbero deciso comunque ma almeno parlare con noi avrebbe dimostrato attenzione nei confronti di chi da anni, con fatica, lavora e tiene vivo il paese”. Infine concludono: “Siamo amareggiati. In occasione delle elezioni, sia da destra che da sinistra, arrivano sempre grandi promesse e a parole dicono di voler aiutare il commercio locale, ma queste operazioni dimostrano come a loro non interessi tenere viva Arcisate e supportare i piccoli commercianti. Noi sappiamo stare sul mercato, accettiamo la concorrenza ma solo quando è leale e le regole vegono fatte rispettare indipendentemente dalla “stazza”. A voi della Zanzara chiediamo di dare voce al nostro malcontento perchè siamo stremati e delusi”.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail