Ultime notizie

Bilancio di previsione, altra occasione persa per combattere l’incuria

Il bilancio di previsione per gli anni 2017/2019, dopo una fase transitoria alquanto tortuosa che vedeva affiancati due sistemi di contabilità pubblica, si presenta ora nella sua nuova veste. Gli schemi di bilancio contenuti nel D.Lgs. 118/2011 e i nuovi principi contabili trovano finalmente piena attuazione.

La sua redazione rimane complessa, così come la sua lettura e la sua comprensione, ma più trasparente risulta l’azione amministrativa.

Noi riceviamo il bilancio nella sua stesura conclusiva e definitiva, ma il documento tecnico contabile non contiene solo numeri. Ci dice molto in realtà, rivela quelle che sono state le scelte politiche dell’Amministrazione.

Rileviamo con interesse e condivisione le poste in bilancio relative a spese per i servizi sociali in generale e in aiuto alle famiglie in difficoltà, nonché per gli interventi a sostegno del reddito.

Abbiamo appurato che per il 2017, com’è stato per il 2016, i proventi derivanti da permessi di costruire possono essere utilizzati al 100% per le spese correnti, in particolare per le spese di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale.

Bene! Allora l’Amministrazione si dia da fare, visto lo stato di incuria e trascuratezza in cui si trovano tante zone del paese, soprattutto quelle centrali. Non diamo sempre la colpa ai vari cantieri aperti, anche tante zone non interessate dai lavori versano in condizioni poco dignitose.

Dov’è finito il decoro urbano? Basterebbe davvero poco.

Un altro argomento di attualità ed interesse è quello della sicurezza dei cittadini, quale bene collettivo da tutelare e garantire. Non demandiamo sempre e solo il compito alla forza pubblica!

In questo contesto si inserisce il discorso della videosorveglianza. Molti comuni si sono attivati in questo senso. Tanti presentando domanda alla Regione sulla base di progetti comunali sono riusciti ad avere finanziamenti per il posizionamento di telecamere di videosorveglianza. Il comune di Arcisate come si sta muovendo? Ci sono in bilancio, tra le voci di spesa: “Progetto sicurezza vigilare insieme”, realizzazione di strutture ed impianti per videosorveglianza.  Così come ci chiediamo quando avremo una  buona segnaletica orizzontale sulle strade, visto che tante ne sono proprio sprovviste.

La domanda è d’obbligo e i cittadini attendono.

Mariangela Gariboldi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail